Il nuovo Microsoft Edge (basato sul software open source Chromium) è alle porte. Sta per essere rilasciato a tutti gli utenti Windows grazie ad un aggiornamento di Windows Update, e potrebbe diventare il nuovo browser web più usato nel 2020. Infatti, queste sono i miei 5 motivi sul perché bisogna abbandonare Chrome per Edge!


5 Motivi sul perché è meglio il nuovo Edge rispetto a Chrome

Partiamo subito col numero 1: UX identica a Chrome, sembra strano, ma effettivamente il nuovo Edge e l’attuale Chrome si assomigliano tantissimo. Hanno la stessa barra di navigazione, stesse finestre delle pagine, stessa finestra per la visione di una pagina web. L’unica cosa che cambia come estetica sono solo le curve (o al massimo i bordi) della taskbar, dove su Google è più sbordata e su Microsoft è più poco spigolosa. Però per il resto sono le medesime.

Andiamo avanti con il numero 2: Le estensioni su Edge sono compatibili con le estensioni presenti sul Google Chrome Store, in parole povere, oltre ad usare le estensioni che la stessa Microsoft offre ai propri utenti, è possibile scaricare ed utilizzare le estensioni presenti nel market di Google Chrome. Quindi, se si vuole usare un programma che nel Microsoft Store non ci sta, la si può scaricare stesso dal Google Chrome Store.

Numero 3: Le impostazioni dei entrambi i browser sono identici, con i menù e le opzioni identiche, almeno in parte. Anche se in realtà c’è sempre un po’ di pizzico di personalizzazione da parte di Microsoft, le impostazioni di Edge sono pressoché identiche, offrono le stesse opzioni, anche se esposte in un’altro modo.

Invece la numero 4: Stessa velocità nel caricare le pagine. Come detto prima, il nuovo edge è basato sul software open source Chromium, tra cui anche lo stesso Chrome è basato sull’attuale versione libera. Quindi, di natura, entrambi sono veloci a caricare le pagine web allo stesso modo, poi dipende anche dal computer e dalla connessione ad internet per far caricare le pagine più lentamente o velocemente.

In fine, la numero 5: Entrambi saranno disponibili su varie versioni di Windows. Anche se Windows 7 non è più supportato dalla casa madre, Microsoft ha promesso che rilascerà al download una versione di Edge anche per Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1, oltre che l’attuale Windows 10. E attualmente, la versione DEV di Edge, lo si può anche usare su sistemi operativi Linux e MacOS. Quindi, in futuro, Edge potrà essere usato su qualsiasi sistema operativo.

Naturalmente, ogni software ha anche dei difetti, ma che non staremo qui a discutere, e potremmo parlare in un prossimo articolo, o in un prossimo LiveBlog, usando per 24 ore il nuovo Edge.