Call center? Sì grazie!

Avete mai pensato di lavorare in un call center nella vostra zona, e di diventare un operatore telefonico a tutti gli effetti? Io sì, ma con qualche domanda: “Qual è la differenza tra inbound e outbound, e dove mi potrei rivolgere?”

Da premettere che ho avuto un’esperienza di una semplice settimana, ma mi è bastato per orientarmi su quale dei due potessi scegliere e quale dei due una persona sarebbe più indirizzata a scegliere.

Scopriamo la differenza tra inbound outbound.

 


 

INBOUND: è un operatore che fa assistenza su più piattaforme di contattato, ed è più predisposto a ricevere chiamate o messaggi sulle piattaforme social.

OUTBOUND: è un operatore che esegue del telemarketing o propone offerte/cose varie ai vari utenti.

 


 

Ecco, con questa breve spiegazione, vi dico quali dei due ho scelto e perché l’ho scelto.

Se dovessi lavorare in un call center, fare di sicuro l’operatore inbound, perché sono più predisposto al problem solving ed aiutare gli utenti tramite i canali di comunicazione (chat, telefono e social).

Fare l’operatore inbound, mi permette di aiutare tante persone in difficoltà e/o di esporre le proprie capacità (sia comunicative e di problem solving) in modo semplice e veloce.

 

Vi pongo una domanda: se voi dovreste lavorare in un call center, cosa preferite fare?

Ci sentiamo in un prossimo articolo!